Gabriele Zarotti

Slackline

 

Vivo così.

In bilico

  fra due aforismi.*

 

 

Chissà!

Forse son nato 

fra due aforismi. 

Altro che cavolo!

 

 

Una cosa però 

la posso affermare con certezza:

per nascere son nato,

per vivere ho vissuto.

E camminando in bilico

fra l’una e l’altra 

di ste due sentenze,

senza rete s’intende,

spero di finire in equilibrio

la mia terrena permanenza.

 

 

Da quassù guardo laggiù.

Con distacco

ma senza supponenza,

sol che ci vuol tanta pazienza 

e soprattutto gran cautela

per non cader  nel vuoto

in braccio a falsità 

e conformismo.

 

 

Vivo così!

Scandagliando e investigando

oltre le parole. 

Nei segni e negli atteggiamenti

Umberto e Desmond, 

e un certo istinto naturale,

per mia fortuna

m' han guidato.

 

 

Perché la parola è spesso un’ illusione,

ma se non vuoi restar deluso

volgi lo sguardo al gesto.

In lui puoi trovar più facilmente.

Se ciò che cerchi è

schietto lenimento e pura verità.

 

Di quel che ho appena detto

continuo a far tesoro

e adesso, dopo quanto espresso,

mi tacerei.

E se sapessi  musicare,

su questo filo teso,

il sax che da una vita è dentro me

io suonerei.

 

 

 

* ”Dio ha dato agli uomini la parola perché possano nascondere il loro pensiero".

* "Meglio che parlino le parole piuttosto che le armi."

 

 

 

 

 

 
 

Todos los derechos pertenecen a su autor. Ha sido publicado en e-Stories.org a solicitud de Gabriele Zarotti.
Publicado en e-Stories.org el 27.03.2019.

 

Comentarios de nuestros lectores (0)


Tu comentario

¡A nuestros autores y a e-Stories.org les gustaría saber tu opinión! ¡Pero por favor, te pedimos que comentes el relato corto o poema sin insultar personalmente a nuestros autores!

Por favor elige

Post anterior Post siguiente

¿Este novel/poem viola la ley o el reglamento de publicación de e-Stories.org?
¡Por favor, infórmanos!

Author: Changes could be made in our members-area!

Mas de"Pensamientos" (Poemas)

Otras obras de Gabriele Zarotti

Did you like it?
Please have a look at:

Metastasis. - Gabriele Zarotti (Política & Sociedad)
Darkness of a way - Helga Edelsfeld (Pensamientos)
Being interested - Inge Hoppe-Grabinger (Vida)