Mauro Montacchiesi

ANGELA MARIA TIBERI

ANGELA MARIA TIBERI

POETESSA E SCRITTRICE

 

SINTESI ESTETICA

 

“Nessuno nasce odiando i propri simili a causa della razza,

della religione o della classe alla quale appartengono.

Gli uomini imparano a odiare, e se possono imparare a odiare, possono anche imparare ad amare, perché l'amore,

per il cuore umano, è più naturale dell'odio.”

 

(Nelson Mandela)

 

*

 

AMT è improntata alla spontanea cordialità, all’intima coesione con l'universo esteriore. Dispone di una considerevole disinvoltura nei rapporti pubblici e ha esigenza di concordia, di pacifica esistenza. L'ambito passionale ha una possente preponderanza nella sua esistenza e, in realtà, lei si contraddistingue per emotività e sentimentalismo. E’ una Donna di rilevante volontà, di enorme ordine, di acume brillante contrassegnato da accentuato senso valutativo, profondo. AMT ha necessità di comprendere radicalmente sé stessa e le proprie possibilità; elargisce con liberalità ed entusiasmo; si nutre di fervori che coinvolgono gli altri e si distingue per irrimediabile positività. E’ una Signora autonoma, ricercata edonista di consistente raffinatezza artistica. Di frequente si rende conto di avere percezioni extrasensoriali. La latinense, stimolata dalle nobili cause, è assai munifica. Pur se non sono rari i suoi tourbillon interiori, si manifesta bilanciata, dotata di aplomb. Giovane ragazza dall'accentuato pragmatismo, per un certo periodo è vissuta in una turris eburnea, inconsapevolmente auto edificata, frenando così l’espressione della sua affettività più vera, più profonda. A un certo punto della sua vita, nondimeno, ha compreso che era divenuto inderogabile abiurare l'edonismo, con una conseguente crescita spirituale. Artista dotata d'iperrecettività e colma di tenerezza per il genere umano, AMT si manifesta apertamente con le sue liriche, si presenta lei stessa come un componimento poetico in cui si celebra l'amore, similmente a una soave brezza che blandisce il cuore, in direzione di un abbraccio universale. Angela Maria è moderna trobadorica che innalza struggenti liriche d'amore nell'universo attuale che sembra, sempre più, discostarsi da questo inclito sentimento, fino a farne un’obliata a rosa fané. La Nostra ama l’intero universo. Il suo amore non conosce distinzione di classe. In quanto essere umano, lei stessa anela all’amore e il suo cuore potentemente ne effonde le note, in una musicalità lirica debordante. L’estetica tiberiana postula un amore senza confini, un amore in cui intravede la soteriologia del genere umano, la sua emancipazione dal male. Una poetessa, delicata e altruista, che totalmente dispensa la sua naturale e autentica arte poetica. Dalle sue liriche risplendono emotività e bontà. L’eloquenza della sua estetica, la concretezza per l'argomento esposto, saldata alla causa del sentimento, hanno enfatizzato l'attualità della sua letteratura. La Musa Erato ha successo nel far coesistere un'intensa sintesi di aspetti e l'energia dell’estro lirico. Da questo magistero artistico traggono origine poesie nelle quali le incessanti edificazioni di similitudini, le connessioni e le coincidenze tra coscienza e istinto, cesellano una configurazione descrittivo-lessicale toccante, a cagione di una pluralità di tormenti spirituali. Ammirevole e originale, la sua è una vena lirica che, con la propria luce, irradia i più suscettibili di emozioni, in quanto mette in circolazione malinconici ritmi (La Musa Calliope) che fanno insorgere trepidazioni e determinano le condizioni per considerare con attenzione le sue problematiche, dense di passionale affetto, d'istintivo coraggio. In una realtà attuale, troppo spesso legata alle necessità pratiche, ai bisogni quotidiani, al materialismo gretto e banale, mancante di sensibilità e di valori morali, la Letteratura di AMT si presenta come volano di autoanalisi collettiva. Meritano l'encomio, la sua audacia, la sua energia e la sua tetragona fede nell’individuo. L’autrice profonde un tenace lavoro a beneficio dei più fragili. È lodevole per la sua copiosissima elaborazione di componimenti che esprimono considerevole liberalità nel veicolare ad altri dottrina e riflessioni. Il suo sostegno a favore dell'umanità ha successo nell'antagonizzare profonde avversioni, acredini e ghettizzazioni, rendendo sicuro un domani di armonia tra le genti. Un carme innalzato al bene e alla fratellanza: così si mostra questo suo interpretare l' esistenza. Dai suoi contenuti estetici, di frequente, si rende riconoscibile il germoglio di una ispirazione sensibilmente etica, incline all’assoluto. Energica, efficace e amabile, AMT talvolta richiama l'attenzione sull'incoraggiamento morale a favore dell'equità, della fratellanza, in assistenza ai ceti più fragili. Soggettivo od oggettivo, il suo lirismo fluisce continuamente appassionante, depurato, accattivante! Quest'Artista, dotata di palese perspicacia, si impone delle fugaci, ma frequenti soste, con incisiva efficacia comunicativa, su talune considerazioni panoramiche di un'aspramente avversa, tangibile oggettività, mettendo in risalto un magistero linguistico icastico della sua concezione lirica. La poesia si trasforma in esistenza concreta. La vita trascorsa, la vita in divenire, si fondono tra i meandri lirici della poetessa, riflettendo l'istanza di un mondo interiore che vuole librarsi nella luce. AMT, in virtù di una dialettica fruibile, è fautrice ardente e convinta di universali, archetipici, umani aneliti. Nella sua letteratura in senso lato, poesia e prosa, come co-interprete si presenta la situazione contingente di coloro i quali, abbacinati dall'utopia, sprofondano nel baratro di uno sterile velleitarismo esistenziale.

 

Facilis descensus Averno:

noctes atque dies patet atri ianua Ditis;

sed revocare gradum superasque

evadere ad auras, hoc opus, hic labor est.

 

 

Scendere agli Inferi è facile:

la porta di Dite è aperta notte e giorno;

ma risalire i gradini e tornare a vedere il cielo,

qui sta il difficile, qui la vera fatica.

 

(Eneide, VI, 126-129)

 

Diretta conseguenza è una dolorosa presa di coscienza del proprio fallimento, che postula un ritorno agli antichi valori del focolare domestico, inequivocabile baluardo contro l'emarginazione sociale. La famiglia e le tradizioni rivestono considerevole rilievo nelle meditazioni di AMT. Tra le persone per lei piuttosto fondamentali: il nonno paterno, i genitori, il marito, il nipote. Ecologista e animalista, essenziale è il suo amore sia per la flora sia per la fauna. La Letteratura di AMT si rivolge alla sensibilità di qualsiasi essere umano. Si inabissa nei penetrali più imi e contorti dell'animo individuale e lo inquisisce, mettendolo davanti a sé stesso, alle sue gioie e ai suoi dolori, ai suoi pregi e ai suoi difetti. AMT è un'anima traspositrice in idilliaca dimensione aliena, laddove, romanticamente, la ϕιλία «amore, amicizia» è un aulicamente inscindibile, trascendentale unicum universale.

 

“All'unione di due anime costanti io mai porrò impedimenti.

Amore non è amore se muta quando scopre

un mutamento o tende a svanire quando l'altro si allontana.

Oh no! Amore è un faro, sempre fisso che sovrasta

la tempesta e non vacilla mai.

Amore non muta in poche ore o settimane,

ma, impavido, resiste al giorno estremo del giudizio;

se questo è errore e mi sarà provato,

io non avrò mai scritto e nessuno ha mai amato.”

 

(versi tratti dal sonetto n° 116)

WILLIAM SHAKESPEARE

 

 

Todos los derechos pertenecen a su autor. Ha sido publicado en e-Stories.org a solicitud de Mauro Montacchiesi.
Publicado en e-Stories.org el 10.05.2022.

 

Comentarios de nuestros lectores (0)


Tu comentario

¡A nuestros autores y a e-Stories.org les gustaría saber tu opinión! ¡Pero por favor, te pedimos que comentes el relato corto o poema sin insultar personalmente a nuestros autores!

Por favor elige

Post anterior Post siguiente

¿Este novel/poem viola la ley o el reglamento de publicación de e-Stories.org?
¡Por favor, infórmanos!

Author: Changes could be made in our members-area!

Mas de"Amor & Romance" (Relatos Cortos)

Otras obras de Mauro Montacchiesi

Did you like it?
Please have a look at:

Omaggio al Dio Saturno - Mauro Montacchiesi (Histórico)
A Long, Dry Season - William Vaudrain (Vida)